Si legge in 4 minuti

Takehiro Tomiyasu è certamente un giocatore che sembra in crescita costante e che già la scorsa stagione (la prima col Bologna) si è fatto notare facendo ricredere quei fantallenatori che lo avevano snobbato alla prima asta. Il giapponese era arrivato per ricoprire il ruolo di difensore centrale ma per Sinisa Mihajlovic è diventato un punto fermo al punto da utilizzarlo anche come terzino destro o mediano. In quest’articolo conosceremo meglio Tomiyasu e valuteremo il suo acquisto in ottica fantacalcio.

– Tomiyasu: da sconosciuto a plusvalenza del Bologna

Il calciatore giapponese è stato scovato dal club di Jupiler League, il VV Sint-Truiden, che lo acquista dall’Avispa Fukoka (squadra dove il nipponico è cresciuto) nel gennaio 2018 per soli 350 mila euro. Nel luglio del 2019, il Bologna lo acquista dalla squadra belga sborsando nove milioni di euro per il cartellino e portando a termine uno dei suoi migliori colpi di mercato: in soli due anni con il club emiliano, il giocatore ha raddoppiato il suo valore di mercato (che è salito a ben 18 milioni di euro) rendendolo il quarto asiatico più costoso nel 2021 come riporta La Piazzetta dello Sport.

Takehiro Tomiyasu, difensore del Bologna
Il difensore del Bologna Takehiro Tomiyasu.

Procediamo ora a valutare analiticamente il difensore per il fantacalcio cercando di dare consigli su come gestirlo in sede di mercato di riparazione. Per gli aspetti più importanti daremo una valutazione che va da una a cinque stelle la cui media rappresenterà l’appetibilità di Tomiyasu al fantacalcio. Iniziamo subito!

– Rendimento

Il suo rendimento, come già detto, è in costante miglioramento. Il difensore ha migliorato la media voto ottenuta nella scorsa stagione (5.90) portandola a circa 6.02, un miglioramento discreto considerando il ruolo e la squadra con la quale gioca. Con una fanta-media di 6.12, quest’anno è riuscito a migliorarsi anche dal punto di vista bonus/malus. Per queste ragioni previa descritte abbiamo deciso di designare quattro stelle per quanto riguarda il fattore rendimento.

– Titolarità

Tomiyasu è diventato un titolare inamovibile per Mihajlovic che lo impiega in tutte le posizioni del reparto difensivo. Sulla fascia destra è ritornato anche Dijks, terzino di cui l’allenatore del Bologna ha grande fiducia, e nonostante ciò non è mai stata in dubbio la titolarità del giapponese che è l’unico giocatore, insieme a Glik, a non aver mai saltato un minuto della Serie A 2020/21. Ovviamente il voto non può che essere massimo: cinque stelle su cinque nel campo titolarità.

– Bonus

Questa stagione il difensore nipponico è riuscito a migliorare leggermente dal punto di vista bonus: ha già collezionato due gol (soltanto uno nelle 29 presenze della scorsa stagione) ma non ha confezionato ancora nemmeno un assist (lo scorso anno sono stati tre). Tenendo conto del ruolo poco propenso ai bonus gli abbiamo assegnato due stelle e mezzo.

– Malus

Oltre al fattore bonus, il giocatore felsineo è riuscito a migliorarsi anche dal punto di vista malus. L’anno scorso in 29 presenze aveva collezionato otto cartellini gialli mentre quest’anno in 21 presenze ne ha presi solo la metà. Si tratta di un giocatore virtuoso che, in due anni di Serie A, ha collezionato zero cartellini rossi. Tomiyasu merita ampiamente le quattro stelle riguardo ai malus.

– Infortuni

Oltre a tutte le caratteristiche di cui vi abbiamo parlato prima, il giapponese è anche in possesso di un’ottima solidità fisica: in due anni di campionato italiano ha saltato solo cinque partite per cause mediche. La scorsa stagione un infortunio al bicipite femorale lo tenne in infermeria per cinque partite in cui la sua mancanza si fece sentire molto (quattro sconfitte e una vittoria). Quest’anno non si è vista neanche l’ombra di un’infortunio per cui assegniamo al difensore quattro stelle e mezzo su cinque totali.

– Considerazione su Tomiyasu e valutazione

Nel complesso Tomiyasu si è rivelato un ottimo difensore che, nonostante non sia in una grande squadra, ha trovato un ottimo allenatore. Il giapponese ha giovato molto dell’attenzione del tecnico alla fase difensiva e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Con una media aritmetica di quattro stelle su cinque, se lo avete preso senza averlo pagato uno sproposito, potrebbe essere il miglior innesto difensivo in rapporto qualità/prezzo. Se invece Tomiyasu è rimasto svincolato nella vostra lega, vi consigliamo di prenderlo come quinto/sesto slot in leghe composte da un minimo di sei persone spendendo circa cinque fantamilioni su un totale di cinquecento.

L'Osservato Speciale Tomiyasu, difensore inossidabile del Bologna
Scheda tecnica dell’Osservato Speciale Tomiyasu, difensore inossidabile del Bologna.

Potrebbe interessarti:

Osservato Speciale – Pedro alla Roma

Negli ultimi giorni è stato ufficializzato anche dalla FIFA il primo colpo del calciomercato estivo in casa Roma: Pedro Rodriguez. Come già scritto qui, lo spagnolo arriva a parametro zero ed ha firmato un contratto biennale con [...]

Vai all'articolo

I nuovi allenatori della Serie A

In quest’articolo ci focalizzeremo sui nuovi allenatori di Serie A che hanno rimpiazzato i loro colleghi in panchina a causa dei risultati poco edificanti ottenuti negli ultimi tempi. In queste settimane sono saltate alcune panchine: [...]

Vai all'articolo

Mercato Milan – Ufficializzato Tomori

Continua l'ottimo mercato del Milan che, viste le tante defezioni in difesa, ha deciso di portare a termine l'arrivo di Fikayo Tomori dal Chelsea. In quest'articolo scopriremo quali sono le qualità tecniche del giovane difensore [...]

Vai all'articolo